TROPPA FRETTA, PRESIDENTE

Pare che almeno due dei quattro nuovi senatori a vita nominati dal presidente della Repubblica siano figure un po’ meno limpide di quanto richiederebbe il conferimento del laticlavio, anacronistica eredità di prerogative monarchiche. Sembra, infatti, che  il maestro Claudio Abbado e il fisico premio  Nobel Carlo Rubbia abbiano residenza anagrafica nel principato di Monaco per ragioni presumibilmente  (faccio l’ingenuo…) di natura fiscale. Se le cose stanno davvero così (sì, faccio l’ingenuo), Napolitano questa gaffe se la poteva risparmiare.

Già sulla inattesa e forse anche un po’ frettolosa mossa presidenziale, infatti, pesa il sospetto che quei quattro senatori in più servano  a precostituire una e possibile maggioranza alternativa a quella che attualmente regge il governo Letta, una maggioranza senza il Pdl per un Letta 2, in modo da non tornare a votare – prospettiva che procura l’orticaria a Napolitano  – se Berlusconi, espulso dal Senato,  dovesse far cadere il governo.

Caro presidente, se questa improvvisa nomina di quattro  nuovi senatori a molti sembra una discutibile furbata da politicante vecchia maniera, la circostanza che tra loro ce ne siano due con seri problemi fiscali, più o meno come Berlusconi, peggiora la situazione.  Dà, infatti, l’impressione che lei, nella concitazione di un decisione che le sembrava urgentissima, non abbia neppure esaminato i profili e i curricula dei personaggi che intendeva  nominare. La prossima volta faccia le cose con più calma e si informi meglio.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

42 risposte a “TROPPA FRETTA, PRESIDENTE

  1. ci chiedono sacrifici per gratificare chi non ne ha assolutamente bisogno,finitela con questa vergogna dei senatori a vita, che hanno già e sicuramente di che campare allegramente.
    Grazie sig. Presidente

  2. Buongiorno. Caro dott. Lomartire, sono pienamente d’accordo con lei, Napolitano avrebbe avuto
    il tempo di indagare sulla moralità dei quattro senatori nominati ? Penso proprio di sì, avere la
    residenza a Montecarlo, significa eludere il fisco e non voler pagare le tasse e questo mi sembra
    un comportamento non certo riconducibile alla nomina di senatore. Considerando la seconda e
    la più plausibile ipotesi è il fatto che, tutto il nostro sistema politico sia formato da veri e accaniti
    mercenari, in questo caso eleggere due persone che non pagano le tasse è la regola. Certo che,
    se la storia è confermata, il caro Presidente, si dovrebbe fare un esame di coscenza e dovrebbe
    rivedere le scelte fatte. Ma siamo in Italia e tutto è permesso, sopratutto se fatto dal primo e
    unico cittadino, nulla lo pùò colpire, nemmeno uno scandalo come questo. A questo punto sarei
    felice se il caro Berlusconi, facesse cadere il governo. Perchè la sinistra può permettersi di giocare sporco, senza essere punita e il centro destra debba sopportare un personaggio come
    Rosi Bindi che, chiede a gran voce, le dimissioni del Cavaliere ? Dopo tutti gli scandali della
    sinistra stessa, dovrebbe essere lei a uscire dalla scena politica, già da tempo. Napolitano da
    sempre legato alla sinistra, termina l’opera eleggendo evasori fiscali che, dovrebbero essere
    da esempio al paese ? Grande paese l’Italia, ma politici inesistenti !!!! Cordialmente.

  3. che si facciano pure i senatori a vita …ma… GRATIS…….solo il titolo. Dovrebbe bastare ed essere gratificante, nooooo?

  4. Più che troppa fretta io direi che sia ora di finirla con lo sperpero di danaro pubblico,quando tutti questi soldi potrebbero essere destinati ad altro!.Anche in quest’occasione la classe politica abbia dimostrato lontananza verso i reali problemi che affliggono il paese,finchè lor signori staranno bene………………………..chi se ne frega!,ma l’iter per queste nomine da cosa deriva?,non vi sono già troppi mantenuti in questo paese?.

  5. La dimostrazione, se ce ne fosse stato bisogno, della assoluta mancanza di VERA democrazia in Italia.
    Questo è abuso di potere da un personaggio che ha avvallato il geniocidio in Ungheria ed ancora deve chiedere perdono e quello che voleva l’italia far parte della mamma Russia. Forse.. per i comunisti attuali (portafoglio pieno e conti nei paradisi fiscali tipo De Benedetti e tanti altri) era opportuna un pò di purga sovietica così da rendersi conto del vero paradiso comunista e non quello che deride TUTTO il popolo italiano. Senatori a vita che hanno evaso le tasse ed hanno residenzo fuori territorio!!! Mi faccia un piacere …e io pago…
    E’ urgante importare qualche generale Egiziano

  6. ma basta….non se ne può più …una medaglietta placcata oro e un diplomino da appendere in soggiorno non basta come riconoscimento per “meriti eccezionali a persone che danno lustro all’Italia”? I loro stipendi vadano alle famiglie di cassaintegrati o licenziati con mutuo, affitto e figli al seguito o a imprenditori che si indebitano sempre più pur di tenere in piedi l’azienda e non creare nuovi disoccupati. Se poi è vero che un paio dei nuovi senatori hanno la residenza a Montecarlo è proprio un’indecenza!!!!!! Ma cosa aspettiamo ancora? In piazza e coi bastoni.

  7. Che furbo il nostro Presidente e con che fretta! Il comportamento fazioso di Napolitano denuncia la scarsa stima verso gli italiani. Non avevamo bisogno certo di altri 4 senatori ma di ben altro.

  8. mossa politica tipica della volpe napoletana che ha sempre lavorato dietro per favorire i propri interessi partitici:poverp cossiga che allora venne quasi defenestrato per la famosa gladio che era davvero una forma difensiva mentre questi rossi possono fare tutto e il contrario di tutto.
    e il comunismo non esiste? e questo cos’e’? andare contro il vero interesse del paese fregandosene
    altamente dello stesso!

  9. …Non avevamo proprio bisogno di loro, una decisione inappropriata direi, visto il sacrificio che ci si chiede tutti i giorni da tutte le parti sociali.

  10. purtroppo tutti parlano …parlano…magari anche bene -belle parolone!- ma razzolano da gran somari -senza offesa x i somari- e oltre al danno la beffa perchè poi dicono che i somari siamo noi che non capiamo!!!

  11. Se non si ha il coraggio di modificare queste cariche anacronistiche che oltre che fuori dalla storia in questa particolare situazione del paese misurano la distanza abissale che separa le preoccupazioni dei nostri rappresentanti da quelle del futuro degli italiani, vuol dire che non c’è proprio niente da fare……questo Paese è destinato ad essere travolto dagli eventi e la storia
    giudicherà i vari Napolitano, Berlusconi, Bersani & c come i rappresentanti piu’ beceri dell'”ancien regime”.

    giudicherà i vari Na

  12. Tutti i politici nostrani,nessuno escluso,meritano di essere messi alla gogna per un periodo congruo,per poi fatti passare sotto la ghigliottina e i loro luridi corpi inceneriti affinché non ne resti memoria.

  13. Queste cose non succedono più neanche in russia.
    Il nostro signor Napolitano Comunista di danni ne ha già fatti parecchi ed ora ciliegina sulla torta dopo aver messo una banda di comunisti al CSM ecco che fabbrica una maggioranza comunista al Senato.
    Mi domando quando gli Italiani si sveglieranno.

  14. concordo con quanto ha scritto Mario, i senatori a vita sono una vergogna per l’Italia, non hanno senso, non ne abbiamo bisogno, ce ne sono già troppi che vivono solo di politica e poi ci chiediamo dove finiscono le nostre tasse.

  15. E pensare che il Presidente Napolitano è da tutti ritenuto super partes. Io non faccio l’ingenuo e dico che non ci ho mai, ma proprio mai, creduto!

  16. Questo presidente non mio è mai piaciuto, comunista dall’aria vagamente socialista come cantava venditti anni fa. Perchè è stato rinominato non si sa, e come diceva mia nonna il comunismo porta solo ignoranza e povertà. Avete fatto di tutto per mandare e gettare fango su Berlusconi ma, nessuno è da meno. VERGOGNA per ueste inutili nomine a senatori a vita: senatore a vita può essere nominato un padre che con grandi sacrificoi cresce quattro figli impartendo loro i sani principi della vita certo, non della vostra. caro presidente, vista l’età pensi a fare qualche opera di bene e non di lustro.

  17. Da questo personaggio che non ha alcun rispetto della volontà del popolo italiano cosa ci si poteva aspettare? Personalmente è semplicemente una persona inqualificabile, indegna di essere in quel posto e completamente in contraddizione, nelle sue patetiche dichiarazioni, al suo recente passato da comunista. Persona totalmente non affidabile. Onestamente un presidente della repubblica con ruolo serio super partes, questo assolutamente no. Questo è un presidente dichiaratamente comunista e sinistroso. Personalmente non mi rappresenta e personalmente è una nullità morale estituzionale.

  18. Siamo in periodo di crisi, si poteva anche fare a meno di nominare questi senatori a vita, anche in considerazione che due, hanno problemi fiscali.

  19. Certo iniziativa da “vecchio” politicante ma bisogna considerare che probabilmente non sa fare di conto (sempre per il controllo della spesa!) in quanto è del 1925 e siede su quegli scranni dal 1953 e si è sempre adeguato nei suoi “incarichi” ad accettare i migliori privilegi della ormai famigerata casta: insomma non è mai stato un “poverello” come predica Francesco.-

  20. I senatori a vita bisogna abolirli! Napolitano ha messo dentro il serbatoio di ruberie altri 4 ladri anche se è una vera furbata politica.

  21. Credo invece che il motivo autentico delle nomine, diciamo così, numerose e frettolose, sia nel togliere ogni possibilità alla ipotetica percorrenza di questa stessa strada per salvare Silvio Berlusconi. Infatti con le 5 nomine fatte, Napolitano ha completato il “suo” quorum (lasciando perdere i macchiavellismi sul calcolo), ovvero per dirla come Gigi Proietti: “Si mo’o dicevi prima ….”

  22. Che il Presidente della Repubblica nomini dei senatori a vita potrebbe anche starci ,ma che tutti questi Senatori abbiano solo una nomina onorifica e non possono relamente fare parte del Senato attivamente.Il ruolo di agni attività della camera dei Deputati e del Senato è costituzionalmente vincolata al voto dei cittadini ,ma in questo caso non essendo eletti possono solo avere cariche onorifiche un pò come il Presidente nomina i Cavalieri della Repubblica.
    Abbiamo mandato in esilio la Monarchia ma questo sembra un retaggio Monarchico,adesso basta.Che si pensi alle cose più importanti,gli Italiani non riesco a vivere ,gli onorevoli non si tolgono i privileggi ,la spesa pubblica non diminuisce,Viva l’Italia.Se potessi me ne andrei.

  23. Caro Presidente, con i soldi che darete a questi 4 potevate risolvere il problema degli esodati. Cerchi imparare da Papa Francesco. Cominciamo dai più poveri e non dai più ricchi.

  24. mai che venga nominato un povero cristo disoccupato.
    Caro presidente chi sà di fame potrebbe aiutare a risolvere i problemi.
    Sulle note di verdi e con i bosoni di Rubbia hanno mangiato in pochi, molto pochi.
    L’unica cosa che mi consola in questo mondo
    caro Giorgio (stile Franceso diamoci del Tu) è che alla fine c’è na bella Livella

    “Qui dorme in pace il nobile marchese
    signore di Rovigo e di Belluno
    ardimentoso eroe di mille imprese
    morto l’11 maggio del’31”

    ‘O stemma cu ‘a curona ‘ncoppa a tutto…
    …sotto ‘na croce fatta ‘e lampadine;
    tre mazze ‘e rose cu ‘na lista ‘e lutto:
    cannele,cannelotte e sei lumine.

    Proprio azzeccata ‘a tomba ‘e stu signore
    nce stava ‘n ‘ata tomba piccerella,
    abbandunata,senza manco un fiore;
    pe’ segno,sulamente ‘na crucella.

    E ncoppa ‘a croce appena se liggeva:
    “Esposito Gennaro – netturbino”:
    guardannola,che ppena me faceva
    stu muorto senza manco nu lumino!

    Questa è la vita! ‘ncapo a me penzavo…
    chi ha avuto tanto e chi nun ave niente!
    Stu povero maronna s’aspettava
    ca pur all’atu munno era pezzente?

    Mediti caro il mio Presidente, ciao Giorgio.

  25. …Signore e Signori,..questa è l’ Italia…non c’ è da stupirsi, ma finchè avremmo queste persone, fino a quando ci sarà al governo il marcio, le cose continueranno ad andare avanti così.
    RIVOLUZIONE SUBITO

  26. Caro Presidente Napolitano ha ormai più di 87 anni se ne stia in pensione. L’Italia ha bisogno di ripartire non con 4 senatori a Vita a spese Nostre ma di un rilancio economico e dare lavoro ai Giovani

  27. Se le cose stanno veramente così o i due signori, si fa per dire, rinunciano spontaneamente o il Presidente della Repubblica revoca la nomina. Se per evasione fiscale deve lasciare Berlusconi anche per Rubbia e Abbado il medesimo trattamento. Se il Presidente non interviene è un politucolo da bar dello sport e forse meno.

  28. Non so del Maestro Abbado, che certamente ha illustrato l’Italia nel mondo, ma, se non ricordo male, il prof. rubbia ha acquisito anni fa la cittadinanza svizzera, vivendo in pianta stabile a Ginevra quale importantissimo esponente del CERN. Chi compie un atto del genere, Nobel o no, non mi pare sia adatto al massimo consesso legislativo nazionale, é come dire “ho due padroni”.
    Mi ha poi stupito la nomina della Sig.ra Cattaneo, per quanto sia una studiosa valida non mi pare che abbia portato all’Italia lustro o benefici particolari, forse lo farà in futuro ma per ora é uno dei tanti bravi ricercatori. Oltretutto la giustificazione mi pare inquietante, cosa c’entra l’impegno civile con la ricerca scientifica ? Si vuole indicare una preminenza dell’ideologia sulla scienza ? Forse Napolitano rimpiange i tempi in cui Trofim Denissovic Lysenko guidava l’Accademia delle Scienze dell’URSS decidendo sulla ricerca in base ai desiderata del Politburo ? Auguro ogni bene alla dottoressa Cattaneo, ma la sua nomina mi lascia molto, ma molto, perplesso.

  29. In Italia ne succedono sempre di nuove….da far rabbrividire chi non riesce ad arrivare a fine mese! Dobbiamo finirla con questi senatori a vita!! Unico Stato, l’Italia, che continua a sfornare senatori a vita! Ma con questo interminabile debito pubblico, non si doveva tagliare? Invece la Casta aumenta!! Bisogna imparare dagli Stati Uniti, nessun senatore a vita e quando un presidente della Repubblica conclude il suo mandato, ridiventa un cittadino comune, senza titolo di senatore e vita e senza la guardia del corpo…AMEN

  30. incredibile, mi viene da piangere, io devo campare una famiglia con 1.500€ al mese.
    Mi vergogno di essere italiano e comprendo chi ruba ora. A sto punto rubiamo tutti.
    Le malattie terminali dovrebbero venirvi a tutti i disonesti!
    VERGOGNA! COSA ALTRO PRETENDERE DA UN MAFIOSO CHE CI COMANDA.

  31. Se gli fosse interessato qualcosa di noi italiani a cominciare dal caro signor presidente e via via tutti gli altri non saremmo sicuramente arrivati a questo punto, non capisco perché qualcuno si meraviglia ancora, noi italiano siamo stati e siamo tutt’ora troppo c…….ioni e forse è quello che ci meritiamo!!

  32. Certo che Napolitano non sarà ricordato per le cose positive che ha fatto. Questi senatori a vita se li poteva risparmiare. Alla faccia della crisi, degli esodati, dei disoccupati. Caro presidente Napolitano, rimetta il suo mandato e lo lasci a qualcuno che ha più a cuore il destino dell’Italia.

  33. Ill.mo Presidente della Repubblica Italiana, mi domando come sia possibile nominare senatori a vita, due personaggi seppur stimabili, come il premio nobel Ribia ed il maestro Abbado che hanno la residenza all’estero, e non contribuiscono con il pagamento delle tasse, allo sviluppo di questo nostro Paese, così messo a dura prova, dalla crisi economica che attanaglia l’Europa.
    Visto che Lei è super partes, non farebbe bene a dichiarare apertamente, che questi schieramenti politici non pensano al proprio paese, ma bensi alle proprie tasche, e che degli Italiani non frega niente a nessuno.
    Tutto quello che fate e vi inventate, non hanno neanche la minima intenzione di proteggere il popolo Italiano fatto di gente onesta e laboriosa, lo dimostra il fatto che neanche dopo 40 anni di lavoro volete mandarli in pensione e ridargli parte dei loro soldi versati allo Stato. Ci sarebbero altre cose tanto semplici da dire ma lo spazio per dirlo è terminato e finisco col dire: W l’italia.

  34. Grazie per aver deluso ancora una volta la libertà di pensiero, non avevo offeso nessuno ed avevo commentanto soltanto una cosa sbagliata.

  35. Solo tre appunti:
    1) Al di là dei meriti del Maestro Abbado anche io ritengo, si é scatenata la polemica ovunque, che, se proprio si cercava un musicista, Riccardo Muti sarebbe stato scelta più comprensibile.
    2) I senatori a vita possono essere FINO A 5, non è obbligatorio che siano sempre 5, possono essere anche meno o nessuno, e dovrebbero essere meriti veramente STRAORDINARI.
    3) La mossa del Presidente é veramente “sporca”, spero non pretenda più di essere ritenuto super partes.

  36. Mi spiace deludere il signor Fornasiero, ma gli ex presidenti degli USA conservano un sacco di privilegi compresa una cospicua guardia del corpo, é ovvio, altrimenti il primo matto che passa se ne approfitterebbe, non hanno emolumenti specifico, ma non ne hanno bisogno, tutti fanno a gara ad averli in eventi pubblici e privati, persino un oratore notoriamente scadente come Clinton, persino Bush si dice sia meglio, é a tuttoggi impegnatissimo in conferenze varie.

  37. Certe azioni sono vergognose e improponibili,parlano di tagliare i costi della politica e poi eccoli qua.
    Certo se li avesse fatti Berlusconi sti senatori ci sarebbe gia’ stato il finimondo.
    la prima da tagliare e certa stampa grancassona sulle cose di destra e meschinamente silenziosa sulle malefatte di sinistra,se ci aggiungiamo le migliaia di burocrati ed impiegatucoli lazzaroni nelle pieghe dello stato e le residenze all’estero di certi illustri personaggi siamo a posto.
    Siamo un paese finito bisognerebbe andarsene ma noi non abbiamo la residenza svizzera o monegasca .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *