Monti, attacca il debito

Bisognava farlo prima, bisognava cominciare dal  nostro colossale debito pubblico, palla al piede dello sviluppo e causa degli attacchi della speculazione internazionale e della severità germanica nei nostri confronti. E’ il debito pubblico che mantiene altro lo spred e quindi gli interessi che lo stato paga per onorare il debito. Ma gli interessi più alti accrescono il debito ne così via, in un circolo terribilmente vizioso.
Monti ha preferito aspettare, ha preferito cominciare dalle tasse e da qualche quasi simbolico taglietto alla spesa pubblica. Ma da anni l’Italia vanta un avanzo primario mentre da anni il debito continua a crescere. A sembra perciò ovvio, quasi banale che da lì bisognava cominciare, mettendo sul mercato, cespiti e partecipazioni dello Stato. Oltre tutto il cittadino avrebbe accettato meno malvolentieri l’aumento delle tasse.
Perché non lo si è fatto? Perché si continua a non farlo? Ho il terribile sospetto che anche questo governo, per buona parte composto da ex grandi burocrati e boss ministeriali, sia intimamente statalista e centralista, come quasi tutti i governi italiani, e perciò ostile ad ogni reale ridimensionamento della presenza dello Stato nell’economia e nella società, anche perché ciò comporterebbe un radicale ridimensionamento della burocrazia e dell’apparato politico-amministrativo. Tanto è vero che da decenni ogni intervento che vada nella direzione di quel ridimensionamento fatalmente fallisce.
Anche perché a scrivere le leggi e i decreti attuativi in realtà non sono i ministri ma i ministeri. Anche per questa ragione – oltre che per la particolare formazione culturale degli estensori – quei testi sono spesso complicati, contorti, contraddittori e pieni di eccezioni e “casi particolari”. Nessun potere è disposto a mettere per iscritto il modo per essere depotenziato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Monti, attacca il debito

  1. yоu’re truly a just right webmaster. The site loading velocity is incredible. It seems that you are doing any unique trick. Furthermore, The contents are masterpiece. you’ve perfοrmeԁ
    a gгeat ρгосеss on this
    matteг!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *